AUDREY HEPBURN

Mercoledì 20 giugno ore 18,30

Margherita Lamesta Krebel

presenta

AUDREY HEPBURN
immagini di un’attrice

relatore

Massimo Nardin

Margherita Lamesta Krebel, giornalista-­‐attrice-­‐scrittrice, è laureata in Lettere presso La Sapienza di Roma, dove ha seguito seminari sulla scrittura cinematografica con Suso Cecchi D'Amico, Furio Scarpelli e Vincenzo Cerami, a cura del Prof. Orio Caldiron.

Come giornalista di Cinema-­‐Teatro-­‐Arte-­‐Moda ha collaborato, tra le altre, con le seguenti testate: Il Fatto Quotidiano, Sipario, Lumsa News, NSC -­‐ Cineforum Italiano, papale-­‐papale.it, agenziadistampa.eu, scienzaonline.com.

Presso l’Università LUMSA ha collaborato con il Prof. Emilio Lonero (Direttore Mostra del Cinema di Venezia e de La Rivista del Cinematografo) per il seminario Lezioni d’Autore.

Come attrice ha studiato e collaborato, tra gli altri, con: G. Strehler, B. Myers, P. Brook, A. Ninchi, C. Marchand, C. Anderson, M. Margotta, G. Seacat, T. Taylor (Co-­‐producer di Bill Wyman, ex “Rolling Stones”).

Ha vinto due borse di studio -­‐ (in acting con Summer school presso la LAMDA di Londra e in fashion per un MA presso l’Università Alma Mater Studiorum di Bologna – e il Premio Letterario Nazionale Mario dell'Arco (Pubblicazioni), nel 2010, con lo script per il Cinema Gonna mon amour, edizione curata dal Prof. Tullio de Mauro.

Del 2013 è Qualcosa non Detto (one woman show), presentato al Festival Internazionale Castel dei Mondi come work in progress diretto da A. Ninchi, debuttando nella doppia veste di autrice e interprete.

AUDREY HEPBURN immagini di un’attrice (Tabula fati 2017) è la sua prima pubblicazione editoriale.

 

Massimo Nardin, diplomato in Fotografia allo IED Istituto Europeo di Design, è dottore di ricerca in Scienze della comunicazione e  organizzazioni  complesse. Presso l’Università Lumsa di Roma è titolare delle cattedre di Teorie e tecniche del linguaggio audiovisivo, Sceneggiatura e Costruzione della Scena digitale.

Ha pubblicato, tra l'altro, “Evocare l’inatteso. Lo sguardo trasfigurante nel cinema di Andrej Tarkovskij” (ANCCI, 2002), “Il cinema e le Muse. Dalla scrittura al digitale” (Aracne, 2006) e “Il giuda digitale. Il cinema del futuro dalle ceneri del passato” (Carocci, 2008).

Ha scritto e diretto quattro cortometraggi.

Nel 2007 la sua sceneggiatura per lungometraggio “Transilvaniaburg” ha vinto  il primo premio al concorso internazionale “Salvatore Quasimodo”; nel 2010, il MiBAC ne ha finanziato lo sviluppo.

 

Proiezioni e brindisi finale con l'autrice

Prenotazioni

*Il tuo nome

*Il tuo cognome

*Numero di persone

*La tua email

*Il tua recapito telefonico

*titolo evento

*del

(per internet Explorer il formato data è: aaaa-mm-gg)

un messaggio di conferma verrà inviato al termine della prenotazione all'indirizzo di posta elettronica indicato - in caso di mancato recapito chiama lo 0645435015 - Grazie

* Acconsento al trattamento dei miei dati personali come specificato qui.