Ribaltamenti

Sabato 14 ottobre ore 18.30

Enoteca Letteraria 

per la rassegna IPLAC

presenta

Ribaltamenti 

un libro di

Franco Campegiani

Interventi di

Pio Ciuffarella e Sandro Angelucci

Letture a cura di

Loredana D'Alfonso e Massimo Chiachiararelli

Modera Maria Rizzi

Il villaggio globale pone l’una accanto all’altra le culture, relativizzandole e scivolando nell'omologazione. L'occasione è propizia per andare alla ricerca di valori assoluti dentro noi stessi anziché nel mondo esteriore. A nulla servono le ideologie se non bonifichiamo noi stessi, chiedendo lumi all'individuale essenza interiore: quel pensiero che ci pensa, dal quale siamo pensati e che è il nostro stesso pensiero extracorporeo al di fuori degli schemi, ligio ai principi universali. Ecco l'unica possibile esperienza del divino. Il Grande Artefice è implicito, non esplicito, nell'opera creata. Come tale va messo direttamente in pratica nell'azione quotidiana, attivando quel dialogo con noi stessi che non è monologo, non è intimismo, ma fondamento di ogni relazione autentica e base dell'intera conversazione universale. I filosofi pensano che la ragione da sola possa bastare, ma chiusa in se stessa lei piomba in un sonno mortale. Necessario allora recuperare la visione mitico-sapienziale delle arcaiche, sorgive culture. E divenire adulti senza adulterarci, lasciando crescere, anziché uccidere, il bambino che è in noi. 

 
Quarta di copertina
 
"Del mito c’è estremo bisogno per superare l’impasse di una cultura omologata e stantia, naufragata nel Nulla e priva di entusiasmi, non più vogliosa di nuove avventure. C’è un sonno del dogma e c’è un sonno del dubbio, entrambi razionalistici. Non è sufficiente che, da “dogmatica”, la ragione diventi “critica”. Occorre superare l’apriorismo della stessa critica. Occorre che la ragione, da “critica”, diventi “autocritica”, facendosi umile di fronte a una sfera più elevata e sapiente di se stessa, che non è Dio, ma il divino che Lui stesso le ha dato per vivere nell’umiltà,nella creatività, nella tolleranza e nella padronanza di se stessa."
                                                                     
Franco Campegiani è nato nel 1946 e vive a Marino, nei Castelli Romani. I suoi primi testi poetici, L’ala e la gruccia (Roma, 1976) e Punto e a capo (Roma, 1977), sono comparsi nelle collane di Mario dell’Arco, suo padrino letterario. Sempre a Roma, con l’editrice “Carte segrete (“Rossi & Spera”) ha pubblicato nell’86 il testo poetico Selvaggio pallido, con disegni del Maestro Umberto Mastroianni. Nell’89, per i tipi della “Ibiskos”, è uscita, in una collana inaugurata da Domenico Rea, la raccolta poetica Cielo amico. Del 2000 è la silloge Canti tellurici, edita da “Sovera Multimedia” e infine, nel 2012, l’editrice “Tracce” ha pubblicato la silloge Ver sacrum. In campo filosofico ha pubblicato nel 2001, con l’Editore Armando, un saggio dal titolo La teoria autocentrica e nel 2005 ha dato vita, insieme allo scrittore Aldo Onorati e al sociologo Filippo Ferrara, al Manifesto dell’Irrazionalismo Sistematico, ispirato all’opera del filosofo Bruno Fabi. Di costui ha anche curato la postfazione a Il Tutto e il Nulla, nella ristampa dell’Anemone Purpurea del 2006, nonché la prefazione a Delirium, della stessa Editrice, nel 2008.Sempre nel 2008, il Progetto Athanòr, in collaborazione con l’Accademia Internazionale “Città di Roma”, gli ha conferito una laurea honoris causa in filosofia.
Campegiani ha inoltre svolto un’intensa attività giornalistica presso testate specialistiche ed è impegnato sul versante della critica letteraria, nell’organizzazione di eventi multimediali e la promozione di manifestazioni sia artistiche che letterarie, nonché iniziative ecologiche.

 

Prenotazioni

*Il tuo nome

*Il tuo cognome

*Numero di persone

*La tua email

*Il tua recapito telefonico

*titolo evento

*del

(per internet Explorer il formato data è: aaaa-mm-gg)

un messaggio di conferma verrà inviato al termine della prenotazione all'indirizzo di posta elettronica indicato - in caso di mancato recapito chiama lo 0645435015 - Grazie

 * Acconsento al trattamento dei miei dati personali come specificato qui.